CON IL LEGNO ANTICO REALIZZIAMO…I PAVIMENTI PIÙ BELLI, I PIÙ RICERCATI, I PIÙ RAFFINATI

P1120231

I nostri pavimenti in larice antico sono realizzati con legni recuperati da vecchie case,fienili o masi delle pedemontana veneta/friulana e dall!alto Adige.

Una volta smontati,  vengono ripuliti da impurità e sporco,  segue  la selezione e scelta solo dei materiali in ottimo stato di conservazione, questi vengono poi passati con il metaldetector per le ricerca e rimozioni di chiodi e ferri di fissaggio.

A questo punto si procede alla lavorazione dei pavimenti per un prodotto in prima o seconda patina:

 per una destinazione a pavimenti in prima patina in massello si lavorano i legni con le procedure e tecniche tradizionali.

Per una destinazione a pavimenti su perfinito, dalle tavole vengono ricavate le “cartelle”, cioè vengono sezionate in spessori di 7 mm circa, e incollate su supporti di bistrato in legno contro bilanciato.

Dalle cartelle superiori, quelle con la parte vissuta e calpestata se ne ricavano i pavimenti in prima patina, dalle cartelle inferiori la seconda patina.

shapeimage_9 (1)

Monografia del LariceAlbero_Larice

NOMI BOTANICI
Larix decidua Mill. sin:
Larix europaea DC.
Appartiene alla famiglia delle Pinaceae.

NOMI COMMERCIALI
Larch Gran Bretagna
Larice Italia
Uirche Germania
Mélèze Francia

AREALE DI CRESCITA

È comune nelle zone montagnose dell’Europa centrale.

CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE

Alburno e durame sono bene differenziati, l’alburno è stretto e di colore bruno giallastro-chiaro. Il durame, nel legno fresco è bruno rossastro con tendenza a scurirsi nel tempo.
Il legno ha tessitura piuttosto fine con fibra tura generalmente diritta.
Per il suo contenuto di resina è dotato di buona durabilità, limitata però al durame.

Assi tavole in Larice prima e dopo la lavorazione

P1070220

ESSICCAZIONE

Non presenta particolari difficoltà presentando il legno solamente una leggera tendenza a fendersi e ad imbarcarsi.

PESO SPECIFICO

Essiccato all’aria il suo peso specifico varia dai 650 ai 750 Kg/m3.

USI PRINCIPALI E LAVORAZIONE

Si lavora facilmente anche se la presenza di resina tende ad impastare le lame degli utensili. Unioni con chiodi, viti, colla avvengono senza difficoltà.

Prende una buona pulitura. Viene utilizzato per lavori di carpenteria pesante, serramenti di porte e finestre, scandole, paleria, listoni di pavimenti ed anche per mobili rustici.